Informazioni aggiornate

Informations actuelles

L’ACS esprime la sua soddisfazione per il parere
positivo espresso a favore del progetto FOSTRA



12.02.2017
L’Automobil Club Svizzero (ACS) è molto soddisfatto che le elettrici e gli elettori svizzeri si siano espressi così favorevolmente in merito al Fondo per le strade nazionali e il traffico d’agglomerato (FOSTRA). Sono state così poste le basi per eliminare i colli di bottiglia e per continuare a migliorare le infrastrutture stradali, anche negli agglomerati.

L’ACS è orgoglioso di aver contribuito in larga misura, di concerto con le sue associazioni partner, alla creazione del Fondo nella forma oggi accolta dal popolo votante svizzero. Ora si auspica che le parole siano seguite dai fatti e che siano intrapresi rapidamente i passi necessari per il potenziamento dell’infrastruttura stradale.

Con l’approvazione del FOSTRA viene creato altresì un equilibrio tra l’infrastruttura ferroviaria e quella stradale. Insieme alla precedente decisione sul fondo per l’infastruttura ferroviaria (FAIF), il chiaro voto a favore del Fondo per le strade nazionali e il traffico d’agglomerato (FOSTRA) garantisce il futuro finanziamento delle infrastrutture del traffico svizzere.

Per altre informazioni:
Thomas Hurter, Presidente centrale ACS, tel. 079 634 51 79


27.09.2016
L’Automobile Club Svizzero (ACS) prende atto con favore del progetto FOSTRA emendato in vista della votazione finale. In particolare l’ACS approva la creazione di una soluzione tramite un fondo a tempo indeterminato anche per la strada attraverso la nuova impostazione del finanziamento. Decisamente più critico è il giudizio del Club che rappresenta gli interessi del trasporto individuale motorizzato sul fatto che anche con il progetto FOSTRA taluni mezzi occorrenti alla strada vengano destinati ad altri fini e che appaia necessario un rialzo del supplemento fiscale sugli oli minerali. L’ACS auspica che le parole siano presto seguite dai fatti e che vengano attuate le urgenti misure di potenziamento.

L’Automobile Club Svizzero (ACS) ha preso atto con soddisfazione che le due Camere del Parlamento hanno trovato un’intesa riguardo al finanziamento esteso del progetto FOSTRA. Anche se la formulazione secondo cui in futuro “di norma” dovrebbe essere destinato al Fondo FOSTRA il 10 per cento in più dei proventi dell’imposta sugli oli minerali mantiene scappatoie per prelievi motivati con argomentazioni di politica finanziaria o d’avversità alla strada dalla cassa stradale, è stato nondimeno possibile raggiungere un miglioramento rispetto allo status quo.

Ora, a divergenze appianate, l’ACS sostiene nella sostanza il progetto FOSTRA. In particolare apprezza il fatto che finalmente anche la strada sarà dotata di un fondo permanente. La proposta comporta numerosi progressi nelle condizioni quadro giuridiche per la futura impostazione della politica dei trasporti. Essa obbliga ad esempio la Confederazione e i Cantoni a provvedere a un’infrastruttura stradale confacente ai bisogni in tutte le regioni del Paese.

Di converso, l’ACS si aspetta ora che la Confederazione e i Cantoni procedano celermente a un’effettiva attuazione degli interventi di potenziamento. La realizzazione tempestiva delle misure di potenziamento è tanto più dovuta in quanto ancora una volta sono chiamati a pagare gli automobilisti. Infatti, il finanziamento del FOSTRA sarà assicurato non da ultimo mediante un aumento del supplemento fiscale sugli oli minerali di 4 centesimi/litro.

Per altre informazioni:
Thomas Hurter, Presidente centrale ACS, tel. 079 634 51 79


16.09.2016
L’Automobile Club Svizzero ha un nuovo Presidente centrale: nel corso dell’Assemblea dei delegati, svoltasi a Langenthal (BE), 18 sezioni su 19 (114 su 118 voti) hanno eletto il Consigliere nazionale UDC sciaffusano Thomas Hurter alla successione di Mathias Ammann.

Hurter, 52enne pilota di linea della Swiss, è da molti anni socio attivo dell’ACS. Cono-sce a fondo il Club ed è esperto in materia di politica dei trasporti grazie anche alla sua esperienza in seno alla relativa Commissione del Consiglio nazionale. Un consesso, quest’ultimo, in cui si è eccellentemente profilato proponendo diversi interventi a soste-gno del traffico individuale motorizzato.

«Sono convinto di affidare le sorti dell’ACS a mani esperte e avvedute», ha commenta-to il Presidente centrale dimissionario, Mathias Ammann, dopo l’elezione.

Thomas Hurter, dal canto suo, dopo le turbolenze degli scorsi mesi, ha dichiarato che intende traghettare definitivamente il Club verso acque calme: «Mi impegnerò affinché la conduzione dell’ACS, e le decisioni che essa comporta, poggino su un ampio con-senso».

Per ulteriori chiarimenti:
Thomas Hurter, Presidente centrale ACS, tel. 079 634 51 79

Consultazione +41 31 328 31 11
 
La mobilità è la mia vita.

Una adesione - molti vantaggi

ACS Visa Card
ACS Visa Card Classic inclusa nelle prestazioni del Club. ACS Visa Card Gold al prezzo annuo vantaggioso.
Benefici
Godetevi molti sconti dai nostri partner.

E molto altro ancora!
Rivista del club
L'ACS la tiene informata 6 volte l'anno su tutto ciò che riquarda la macchina!
App ACS
L’app ACS dispone di molte caratteristiche, che vi renderanno la vita più semplice in caso di panne. Così potrete inviare tramite smartphone una segnalazione di guasto e sarete automaticamente localizzati.

Automobile Club Svizzero

Wasserwerkgasse 39
CH-3000 Berna 13

info@acs.ch
Tel. +41 31 328 31 11
Fax +41 31 311 03 10

 
© 2016 ACS Automobile Club Svizzero