Dove sono i cavalieri della strada?

Se cercate informazioni online sugli eroi che salvano vite in strada, non ne troverete. Da quando la campagna “Cavaliere della strada” ha premiato i suoi ultimi eroi ed eroine nel 2016 e l’associazione è stata sciolta, non sembrano esserci più segnalazioni di coraggio civile da parte dei media. In realtà, chiunque si avvicini alla scena di un incidente ha il dovere di fermarsi e di allertare i servizi di soccorso. Questa semplice segnalazione può ridurre le conseguenze di un incidente e addirittura prevenire incidenti successivi.

Autounfall - was tun

Ogni anno, sulle strade svizzere si verificano circa 17’000 incidenti. Fortunatamente, la maggior parte di questi non è grave e non ha grandi conseguenze, a parte i danni alla carrozzeria. La vera gravità di un incidente si rivela spesso solo dopo uno sguardo più attento. Nel 1969, l’ACS era tra i membri fondatori dell’associazione “Cavaliere della strada” ed ha fatto parte della giuria fino alla sua dissoluzione. Sono state insignite più di 400 persone e sono stati sottoposti alla giuria centinaia di casi. Sulla base di questa esperienza, l’ACS sa quanto sia importante fermarsi e prestare coraggiosamente il proprio soccorso quando ci si imbatte in un incidente stradale.

Procedere secondo il principio del semaforo

In questo periodo di COVID-19, fornire assistenza in un incidente stradale non è così scontato, eppure si può fare molto per ridurre le conseguenze dell’incidente. Basta agire secondo il principio del semaforo per dare il proprio aiuto ed evitare il peggio.

Rosso: osservare

  • Osservare il quadro generale e mantenere la calma.
  • Cos’è successo? Quanti veicoli / veicoli che trasportano materiale pericoloso sono stati coinvolti?
  • Chi è coinvolto? Si possono chiamare altre persone in aiuto?
  • Chi è interessato? Ci sono dei feriti?

Giallo: riflettere

  • Eliminare qualsiasi pericolo per i soccorritori, portarli fuori dalla zona di pericolo.
  • Eliminare qualsiasi pericolo per le altre persone e chiedere di evacuare il luogo dell’incidente.
  • Eliminare qualsiasi pericolo per i pazienti.

Verde: agire

  • Proteggere se stessi e gli altri soccorritori, indossare una giacca riflettente, una maschera e guanti monouso (vale per tutti i soccorritori).
  • Mettere in sicurezza e segnalare il luogo dell’incidente. Posizionare il triangolo di emergenza (a distanza di almeno 50 m nei centri abitati, 100 m fuori dai centri abitati e in autostrada). Accendere le luci di emergenza e i fari anabbaglianti.
  • Spegnere i motori.
  • Portare i primi soccorsi, eventualmente con l’aiuto della cassetta di pronto soccorso presente in automobile. Se possibile, evacuare i feriti dalla zona di pericolo (traffico circostante, rischio d’incendio o di esplosione).
  • Allertare i servizi di emergenza: 117 per la polizia, 144 per l’ambulanza. Segnalare il rischio d’incendio o di esplosione.

La posizione del luogo in cui si è verificato l‘incidente e dei veicoli coinvolti può essere modificata solo per proteggere i feriti o rendere il traffico più sicuro. Chiedere ad altri soccorritori di scattare delle foto al luogo originale dell‘incidente.

Testo: Anita Brechtbühl
Immagini: zVg

Diese Webseite verwendet Cookies. Durch die Nutzung der Webseite stimmen Sie der Verwendung von Cookies zu. Datenschutzinformationen