L’Alpine più grintosa di tutti i tempi

Test di guida: Alpine A110 S

292 al posto di 252 CV, un telaio ancora più sportivo e una verniciatura esclusiva – l’Alpine ha dato ancora più grinta alla versione A110 S (da CHF 74.800.-). Ma vale davvero la pena pagare CHF 7.500.- in più rispetto alla Légende?

È sicuramente una gran bella macchina! Con la speciale verniciatura “Gris Tonnerre matt” (supplemento CHF 5.269.-), l’A110 S attira sguardi di ammirazione. Questo non è solo dovuto al suo design ricercato, ma anche alla sua presenza esclusiva sulle strade svizzere: a fine maggio, sono arrivate nel nostro paese poco più di 200 unità di quest’ambita auto sportiva dal motore centrale.

Abbiamo testato il modello di punta per circa 800 chilometri – in città, in campagna, nei tortuosi passi di montagna e in autostrada. Come le sue sorelle meno potenti da 42 CV, la versione S è alimentata da un motore a quattro cilindri da 1,8 litri, utilizzato anche nella Renault Mégane RS. L’Alpine S dispone inoltre di un motore a benzina turbo che sviluppa 292 CV e raggiunge una coppia massima di 320 Nm, in un ampio intervallo di velocità che va da 2000 a 6400 giri/min. Il motore centrale gira leggermente più veloce rispetto alla Pure e alla Légende.

Quasi tutto con un semplice pulsante 

Prima di avviare la vettura, ci vuole un po’ di tempo per abituarsi. La chiave, a forma di carta di credito, si presenta in una bella custodia in pelle e può essere comodamente riposta in tasca dopo aver aperto il veicolo. Per iniziare, bisogna premere il grande pulsante di avvio sulla console centrale. Prima di attivare il sistema automatico, è necessario sbloccare il freno a mano elettrico. Poi inserire la marcia D (automatica) o R (retromarcia). La retromarcia viene facilitata dalla telecamera, visualizzata sul display digitale dietro il volante. E per fortuna – perché la visione attraverso il lunotto posteriore piatto e inclinato è molto limitata. Nell’Alpine, quasi tutto funziona con la semplice accensione di un pulsante o di una chiave. Se necessario, si può anche cambiare marcia con delle grandi palette, purtroppo non attaccate al volante, cosa che complica il passaggio ad un rapporto superiore quando si esce da una curva. Il cambio a 7 marce a doppia frizione (DKG) fa davvero bene il suo lavoro: veloce e preciso. Anche il telaio sportivo e ben teso non lascia nulla a desiderare e offre un sufficiente livello di comfort.

Un’accelerazione potente

Già con le versioni di base della Alpine, vale a dire la Pure e la Légende, si sperimenta un notevole piacere alla guida – con l’A110 S, semplicemente un po’ di più. Il veicolo a trazione posteriore è molto facile da sterzare in curva, grazie ad una distribuzione quasi perfetta del peso: 56% sull’asse posteriore, 44% sull’asse anteriore. L’accelerazione è brutale: il potente motore turbo a quattro cilindri da 1,8 litri proietta il veicolo in alluminio da 1,2 tonnellate da 0 a 100 km/h in soli 4,4 secondi, con i cambi di marcia accompagnati da un bel rombo sportivo. Nel traffico cittadino, invece, l’Alpine A110 S non ha bisogno di alzare la voce. “Non è affatto rumorosa come sembra”, sostiene un passante, visibilmente sorpreso.

Quando si tratta di consumi, c’è un notevole divario tra le specifiche fornite dal costruttore e la realtà – e non c'è da meravigliarsi. Con i 6,5 litri ufficiali per 100 chilometri, l’Alpine S non può essere adatta alla vita di tutti i giorni. Abbiamo calcolato un consumo misto di 8,2 l/100 km.

Con un prezzo base di CHF 74.900, l’Alpine A110 S affronta la strada con sicurezza. La nostra auto di prova vale CHF 81.050. Una BMW Z4 M40i da 340 CV ben equipaggiata (0-100 km/h in 4,7 sec, CHF 78.000.-) o la versione base della Porsche Cayman con 300 CV (0-100 km/h in 5,3 sec, a partire da CHF 73.100.-) sono leggermente più economiche – ma, tutto sommato, anche meno esclusive. 

OPINIONE

Messa a confronto con le sorelle Pure e Légende, la versione Alpine S è un po’ più aggressiva in quasi tutti gli ambiti. Nessuna delle tre versioni è tuttavia adatta come prima auto. Sono piuttosto da intendersi come giocattolo a quattro ruote per il tempo libero, che procura divertimento ad ogni metro di asfalto. Se potessimo esprimere un desiderio, sarebbe questo: l'Alpine A110 in versione roadster – un sogno!

Testo: Markus Rutishauser

Diese Webseite verwendet Cookies. Durch die Nutzung der Webseite stimmen Sie der Verwendung von Cookies zu. Datenschutzinformationen