Bollino ambientale per la Germania

Il traffico stradale contribuisce a circa un terzo dell’inquinamento da polveri sottili. Poiché la percentuale delle emissioni di particolato è particolarmente elevata nelle città, negli agglomerati urbani e in prossimità di strade trafficate, per proteggere la salute è stata emanata una direttiva europea sulle polveri sottili, che consente ai comuni di definire zone ambientali negli agglomerati urbani. Queste zone sono contrassegnate da appositi cartelli e non possono essere attraversate.

Inizio di una zona con divieto di circolazione, per la riduzione dell’inquinamento atmosferico nocivo per la salute.

Fine di una zona con divieto di circolazione, per la riduzione dell’inquinamento atmosferico nocivo per la salute.

Le eccezioni al divieto generale di circolazione sono indicate da un cartello supplementare, che indica quale apposito bollino consente di viaggiare liberamente nella zona ambientale.

Questo cartello supplementare è disponibile in tre versioni:

  • Con un bollino verde
  • Con due bollini, uno verde e uno giallo
  • Con tutti e tre i bollini

I veicoli provvisti del bollino corrispondente sono esclusi dal divieto di circolazione.

Obbligo di bollino per i conducenti non tedeschi

Il divieto di circolazione nelle zone ambientali riguarda anche i veicoli immatricolati all’estero. Un bollino con l’indicazione della classe d’inquinamento deve quindi essere apposto anche sul parabrezza dai conducenti stranieri, in caso contrario rischiano di essere multati. 

Se desiderate ordinare il bollino ambientale, in qualità di soci ACS potete contattare la ACS Sezione dei due Cantoni di Basilea e la ACS Sezione Zurigo. Per effettuare l’ordine è richiesta una copia della licenza di circolazione ovvero della carta di circolazione del veicolo.

Datenschutzhinweis

Diese Webseite nutzt externe Komponenten, wie z.B. Schriftarten, Karten, Videos oder Analysewerkzeuge, welche alle dazu genutzt werden können, Daten über Ihr Verhalten zu sammeln. Datenschutzinformationen