Sempre al servizio dei nostri soci

05.11.2021

Per l’ACS, il coinvolgimento attivo dei suoi soci nella vita del club è fondamentale. Questo può manifestarsi attraverso la partecipazione agli eventi organizzati dalle nostre sezioni, l’impegno personale nella propria sezione o un contributo diretto con idee e segnalazioni presso le sezioni o la direzione generale del club. Ecco perché siamo felici quando i nostri soci ci contattano con domande o richieste concrete.

A inizio giugno di quest’anno, un socio ACS si è rivolto a noi per chiederci di intervenire a livello politico sulla regolamentazione dei portabiciclette posteriori, riferendosi in particolare al complicato montaggio e smontaggio della targa d’immatricolazione sul portabiciclette quando viene fissato sul retro del veicolo. Il procedimento è scomodo, richiede molto tempo e può causare graffi al veicolo quando la targa viene rimossa e rimontata. Con il notevole aumento dei viaggi in bicicletta, soprattutto nel tempo libero, è una preoccupazione sempre più diffusa tra gli automobilisti.

L'Ufficio federale delle strade (USTRA) è responsabile delle targhe rilasciate dagli ispettorati cantonali dei veicoli a motore. In virtù della nostra attività nella politica del traffico stradale, intratteniamo degli scambi regolari con i rappresentanti dell’USTRA, in particolare con il suo direttore, Jürg Röthlisberger. Poiché, come già anticipato, sempre più automobilisti sono colpiti da questo problema, abbiamo chiesto direttamente al capo dell’ufficio se stessero già lavorando ad una soluzione o fosse sulla lista delle cose da fare in futuro. Jürg Röthlisberger ci ha effettivamente confermato l’esistenza di un progetto già arrivato alla fase finale e sul quale l’USTRA avrebbe fornito maggiori informazioni nell’immediato futuro.

A settembre, l’USTRA ha mantenuto la sua promessa, annunciando la soluzione al problema. A partire dal 1. marzo 2022, sarà disponibile una targa aggiuntiva da montare sui portabiciclette sul retro della vettura, affinché l’ingombrante riattacco della targa posteriore non sia più necessario. La nuova targa è una copia della targa principale posteriore ed ha un colore di base rosso anziché bianco, per prevenire possibili frodi. Può essere utilizzata solo congiuntamente alla coppia di targhe principali ed è facoltativa. Se lo desiderate, è di fatto ancora possibile montare la targa posteriore sul portabiciclette. Sarà possibile ordinare la targa rossa dal 1. marzo 2022 presso il competente ufficio cantonale del traffico stradale. Affinché questa agevolazione possa essere utilizzata in futuro anche all’estero, l’USTRA sta dialogando con i paesi vicini per far conoscere questa nuova targa e garantirne l’accettazione. La nuova targa è già stata approvata in Italia, Austria e Principato del Liechtenstein, a cui seguiranno altri paesi.

Nummernschild Veloanhänger Copyright ASTRA

Questo dimostra che non solo siamo sempre all’ascolto delle vostre preoccupazioni, ma anche che siamo pronti ad occuparcene direttamente nell’ambito delle nostre possibilità.

Diese Webseite verwendet Cookies. Durch die Nutzung der Webseite stimmen Sie der Verwendung von Cookies zu. Datenschutzinformationen