La diversità ad ogni tappa

Il variegato sentiero escursionistico ViaBerna attraversa il Cantone di Berna e i punti di partenza delle 20 tappe sono perfettamente accessibili con mezzi propri.

Verdi alture del Giura, lidi balneari sull'altopiano centrale, imponenti massicci alpini: il Cantone di Berna offre agli escursionisti tutta la ricchezza dei paesaggi svizzeri. Per evidenziare questa diversità, l'associazione dei sentieri escursionistici di Berna (Verein Berner Wanderwege) ha creato un nuovo percorso: ViaBerna si sviluppa per oltre 300 chilometri da nord a sud attraverso l'intero territorio cantonale. L'escursione di più giorni (contrassegnata come Itinerario 38 in SvizzeraMobile) si snoda in 20 diversi tour da fare in giornata dentro e fuori città. I punti di partenza e di arrivo sono molto comodi da raggiungere: sia per la tappa unica che per la combinazione di più tappe in più giorni i punti di accesso sono aperti a tutti i tipi di veicoli. Tutte le stazioni di ViaBerna sono inoltre ben collegate con i trasporti pubblici: alla fine dell’escursione treni o autobus riportano al parcheggio in breve tempo.

Molti requisiti importanti

Il fatto che lungo il percorso ci siano innumerevoli attrazioni naturali e culturali non è un caso: ViaBerna infatti ha finalmente ottenuto il certificato Leading Quality Trails ed è il primo sentiero escursionistico svizzero di più giorni ad aver ottenuto questo riconoscimento dalla European Rumblers' Association. Per ricevere il bollino dell’associazione è stato necessario soddisfare rigorosi criteri qualitativi in grado di garantire, ad esempio, che gli escursionisti possano percorrere tracciati su sentieri naturali e al contempo facili da percorrere. Anche una segnaletica completa ed esaustiva è uno dei requisiti per il Leading Quality Trails, questo include non solo la segnaletica lungo il percorso ma anche pannelli informativi nei punti di partenza e di arrivo che mostrino agli escursionisti cosa aspettarsi lungo i tracciati che stanno percorrendo e nei sentieri che si accingono ad esplorare. Una sistemazione adeguata in locande e alberghi locali e un trasporto bagagli prenotabile completano il profilo dei servizi di ViaBerna.

Partenza dal Giura

Il punto di partenza del nuovo percorso è Bellelay, nel Giura. Le prime cinque tappe attraversano una zona caratterizzata da vaste brughiere, cavalli e tracce dell'industria orologiera. Il percorso si snoda incontrando le imponenti centrali eoliche di Mont-Crosin e attraverso la stretta gola della Combe Grède. La salita è assicurata con corde fisse e scale, è impegnativa ma alla fine è una bella soddisfazione terminando al punto panoramico del Chasseral. Dalla cima più elevata del Giura bernese la vista spazia tra l'altopiano del Tessenberg e le Alpi. Da qui si può proseguire attraverso pascoli, foreste e villaggi agricoli e in seguito ViaBerna scende lentamente verso Bienne passando per Magglingen e Taubenlochschlucht. Nei mesi estivi, il porto e il lido sono luoghi di incontro per diverse generazioni ma il centro economico della regione vanta anche quartieri medievali ben conservati.

Sempre seguendo l'Aare

Il tratto nel Mittelland della ViaBerna inizia a sud del Giura. La tappa successiva segue l'Aare a monte fino ad Aarberg. Vale la pena fare una deviazione per vedere gli edifici storici nel quartiere di Petinesca ma anche fare una visita nel pittoresco centro storico di Aarberg, una delle cittadine più belle della Svizzera. Il giorno seguente, l'escursione prosegue attraverso paesaggi selvaggi fino al lago artificiale di Niederried e al lago Wohlensee. Queste aree idilliache offrono l’habitat ideale per molti animali e piante e la natura si presenta sorprendentemente selvaggia con ruscelli che scorrono irrequieti. Dopo una sosta in questa area ricreativa, gli escursionisti possono camminare ancora e trovarsi immersi in autentici angoli di paradiso, perfetti per fare il bagno o un picnic sulle rive dell'Aare prima che l'ottava tappa si concluda presso il Parco degli Orsi di Berna. La capitale, con i suoi antichi ponti e vicoli, è Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco ed ha molto da offrire dal punto di vista culturale e naturalistico.

Dai laghi alle cime

Sempre più a monte, gli escursionisti della ViaBerna attraversano ora Münsingen e Thun raggiungendo così la porta dell'Oberland bernese. Anche al lago di Thun c'è sempre la possibilità di rinfrescarsi con una vista sull'Eiger, il Mönch e la Jungfrau. Ma poi ViaBerna diventa decisamente alpina, nelle salite e discese delle valli Suldtal e Saxettal è possibile osservare animali e piante rare mentre le tappe più panoramiche si estendono su Isenfluh, Schynige Platte e First. In alta montagna si trovano sorprese uniche come le cascate di Reichenbach o le aspre rocce delle Dolomiti di Hasli. Infine, ViaBerna termina sullo storico Sustenpass: i sentieri lastricati dell'antica strada di valico e il paesaggio montano incontaminato rappresentano un finale d’eccellenza.

Testo: Michael Lehner
Immagini: Berner Wanderwege

Diese Webseite verwendet Cookies. Durch die Nutzung der Webseite stimmen Sie der Verwendung von Cookies zu. Datenschutzinformationen