Lo spettacolare rally invernale dedicato alle auto d’epoca

WinterRAID 2018

Il WinterRAID, uno spettacolare rally invernale che, grazie alle sue 15 edizioni, è divenuto un appuntamento irrinunciabile per gli appassionati delle oldtimer, è andato in scena nel fine settimana dal 17 al 20 gennaio. Paesaggi mozzafiato, uniti a un pizzico di sano agonismo, sono stati gli ingredienti cardine di un’avventura favolosa vissuta fra St. Moritz (località di partenza) e Cortina d’Ampezzo, passando dalla pista innevata di Montebello presso Pontresina.

Gli equipaggi, come consuetudine in un rally, si sono orientati nel paesaggio invernale con l’ausilio di un roadbook e, sul percorso, hanno dovuto affrontare alcune prove. L’equipaggio vincitore è stato colui il quale si è presentato al traguardo con meno penalità.

Al via c’era anche Lorenz Imhof, membro della Commissione amministrativa dell’ACS, con il copilota Adrian Bielser.

L’equipaggio Imhof/Bielser è partito il 16.01.2018 alla volta di St. Moritz con l’auto a rimorchio.

Mercoledì, a St. Moritz, prima della partenza (fissata per le ore 15), le auto storiche sono state sottoposte ai controlli tecnici di rito. All’occasione, la nostra squadra è rimasta sorpresa nello scorgere una Rover gemella.

Dopo il prologo di mercoledì, con 8 prove, il team Imhof/Bielser si è assicurato il terzo posto con 26 punti di penalità. Giovedì, prima sfida: il tragitto, nella cava di ghiaia profondamente innevata di “Montebello”, ai piedi del Bernina, da percorrere in 45 secondi.

La gara è quindi proseguita sul passo del Bernina, il primo dei 25 passi da superare nelle Dolomiti e ritorno. Un panorama che, in quanto meraviglia, non ha tradito le aspettative!

Anche gli equipaggi “ACS Classic” (a sinistra) e “Kestenholz Classic” (a destra) si sono presentati con slancio ed entusiasmo alla partenza.

I nostri eroi assoluti sono stati Louis Frey e Patrick Dättwyler a bordo della Lagonda M45 del 1934. Entrambi senza guanti a -30 gradi…

Il primo giorno è costato al team Imhof/Bielser 28 penalità accumulate in 8 prove. Non male, ma neppure l’eccellenza. Il secondo giorno è iniziato con il tipico charme di Cortina d’Ampezzo:

A -15 gradi la prima prova: 23 km a una velocità media di 43 km/h su un piccolo passo innevato. Nervi tesi e mani salde!

Tutto liscio, fino alla terza prova, per il veicolo dell’equipaggio Imhof/Bielser, quando i freni hanno ceduto ed è stato necessario il trasporto nell’autofficina più prossima (25 km)! La diagnosi è stata catastrofica: pinza dei freni sinistra bloccata e pastiglia destra ridotta a 0. Nel magazzino ricambi dei signori Schiess è stata recuperata una pastiglia adattabile e riforabile per rimettere in sesto almeno il freno destro.

La Rover del team Imhof/Bielser è stata quindi esclusa dai giochi. A WinterRAID 2018 definitivamente compromesso, è avvenuto il prudente ritorno a Cortina.

Lungo il viaggio, la Rover si è rinnovata.

Ecco come si presenta una Rover 3500 S nuova di fabbrica:

L’anno prossimo l’equipaggio Imhof/Bielser non mancherà al via!

Foto: Lorenz Imhof 
Autore: Lena Beeg

Diese Webseite verwendet Cookies. Durch die Nutzung der Webseite stimmen Sie der Verwendung von Cookies zu. Datenschutzinformationen