ACS e Volvo collaborano per il nuovo corso di sicurezza stradale

06.07.2020

L’Automobile Club Svizzero ACS aggiorna la sua offerta in materia di educazione stradale e la prepara per il Lehrplan 21 (piano di studio). In qualità di fidato partner di ACS, Volvo predispone le auto per un nuovo tipo di didattic a orientata alle competenze.

Già dagli anni Settanta ogni bambino in età scolare svizzero conosce il principio guida: «aspetta , g uarda , ascolta , e poi va ». Applicarlo non è tuttavia più così semplice, in quanto «ascolta» rischia di non essere più attuale per via del ridottissimo rumore prodotto dalle auto elettriche. Questo è solo uno dei tanti progressi tecnologici con cui oggi ci si deve confrontare nell’elaborazione dell’offerta didattica rivolta alle scuole.   

L’ACS ha rielaborato il concetto alla base del corso di sicurezza stradale per le scuole, rendendolo attuale sia nel metodo sia nei contenuti visivi in modo da adeguarlo al Lehrplan 21. Il punto cruciale risiede ora nella strutturazione delle competenze e non più nella loro mera trasmissione. Ecco perché sorgono approcci didattici inediti, mirati ad esempio a promuovere nei più piccoli lo sviluppo di un proprio metodo di orientamento spaziale o l’individuazione di interazioni e norme della circolazione stradale. I contenuti non sono cambiati: i ragazzi che si recano a scuola devono saper riconoscere i pericoli della circolazione stradale e applicare in man iera conseguente le sue regole.    

Una partnership all’insegna della sicurezza  

In qualità di istruttori d’educazione stradale sono impiegati nelle scuole oltre 4 00 agenti di polizia. Il materiale didattico approntato dall’ACS li supporta nella strutturazione di lezioni interessanti e orientate alla formazione di competenze. Per le lezioni scolastiche gli istruttori d’educazione stradale si servono di modelli XC40 del nostro partner Volvo.   

Volvo Car Bern contribuisce con tredici auto, di cui quattro ibride, che si avvicinano alle strisce pedonali praticamente senza produrre alcun rumore. I più piccoli infatti devono tra l’altro essere sensibilizzati al pericolo costituito dalla silenziosità della prossima generazione di veicoli. La casa produttrice di automobili svedese ha da sempre messo al centro del proprio operato la sicurezza di grandi e piccoli a bordo dei propri veicoli, oltre a quella degli altri utenti della strada. «ACS e Volvo perseguono il comune obiettivo delle zero vittime della strada nelle statistiche annuali – anche per questo motivo la partnership va oltre la mera collaborazione economica. Siamo portatori di due filosofie che si sposano facilmente», spiega Anita Brechtbühl , Responsabile della sicurezza stradale ACS.  

Una campagna totalmente ripensata   

Il merlo bianco dell’ACS è dal 1956 il simbolo della prevenzione degli incidenti sulle strade. D’ora in poi lo chiameremo Eddie e gli daremo un look del tutto nuovo. I bambini ritroveranno la compagnia di questo esperto del traffico sul materiale didattico e su altri supporti relativi alla campagna di educazione stradale – sempre accompagnato dal motto e dallo slogan «Attenti, pronti, sicuri!».   

L’aggiornamento e l’attuazione del concetto alla base della didattica saranno effettuati grazie al sostegno del fondo per la sicurezza stradale.  

Genitori, docenti e interessati possono reperire il materiale didattico su acs.ch/formazione .

Diese Webseite verwendet Cookies. Durch die Nutzung der Webseite stimmen Sie der Verwendung von Cookies zu. Datenschutzinformationen