Un SUV pesante dai consumi moderati

Test Ford Explorer Plug-in-Hybrid

Dopo una lunga pausa, la Ford torna sul mercato europeo con il SUV Pionier Explorer, contraddicendo apparentemente le leggi della fisica. Secondo la casa madre, questo SUV a 7 posti, del peso di circa 2,5 tonnellate e 457 CV, avrebbe bisogno di solo di 3,1 litri di benzina per 100 km. Lo abbiamo verificato.

Questo valore si ottiene dalla combinazione di motori elettrici e a combustione, nonché dal metodo di misurazione/approvazione WLTP che, per questi modelli, si dimostra abbastanza irrealistico. Come tutti gli ibridi plug-in, anche la Ford Explorer non può mantenere le promesse fatte sul banco di prova. Nella guida moderata, il consumo medio di carburante è di 6,6 litri, ma in autostrada il valore sale rapidamente e raggiunge le due cifre. Bisogna dire, però, che questi valori non sono così male per un classico SUV d’oltreoceano.

L’autonomia dichiarata di 42 km in modalità elettrica viene raggiunta, a patto che il guidatore si impegni a gestire con moderazione la massiccia coppia di 825 Nm. Contenerla però non è un compito facile, perché nonostante le dimensioni e il peso del veicolo, la potenza di questo SUV a trazione integrale riesce sempre a mettere il sorriso a chi la guida.

Uno scorrimento su strada confortevole

Il territorio dell’Explorer è la campagna aperta, le strade interurbane ben tenute e le autostrade, dove si può vivere l’autentica “Way of Drive” americana. È lì che l’Explorer entra in gioco. Guidatore e passeggeri sono coccolati da un abitacolo spazioso e silenzioso, con sedili in pelle comodi, riscaldati e dotati della funzione massaggio, mentre il cambio automatico a dieci velocità scala le marce con disinvoltura e fa scorrere agevolmente il SUV da 2,5 tonnellate sulla strada.

Nonostante l’Explorer riesca a toccare una velocità di 230 km/h, si sente molto più a suo agio tra i 160 km/h e i 180 km/h. Da ferma raggiuge i 100 km/h in solo sei secondi. Durante le accelerazioni intermedie, l’Explorer è tutt’altro che pesante e sorprende con una dinamica trazione anteriore. L’esclusivo sistema audio Bang e Olufsen offre un buon intrattenimento a guidatore e passeggeri, mentre e l’aria condizionata bi-zona crea un piacevole ambiente interno. A causa delle sue dimensioni e del suo telaio votato alla comodità, l’Explorer non affronta le curve come un SUV sportivo, ma garantisce ai passeggeri un’esperienza a tutto comfort sulle lunghe distanze e, se necessario, riduce a zero le emissioni nei tragitti più brevi.

La batteria agli ioni di litio da 13,6 kWh alimenta un motore elettrico da 102 CV (75 kW). Si ricarica in circa quattro ore e mezza ad una stazione di ricarica, mentre con una presa a 230 volt ci vogliono circa sei ore. Le riserve energetiche possono essere ricaricate anche durante la guida e l’energia elettrica viene immagazzinata. Inoltre, come per tutti i modelli ibridi, l’energia di frenata viene convertita in elettricità per estendere l’autonomia elettrica di uno o più chilometri. In generale, l’autonomia in modalità elettrica pura con batteria carica è di circa 42 chilometri.

Sette modalità di guida

Nell’ipotesi piuttosto improbabile che l’Explorer si avventuri nella natura, sono disponibili sette modalità di guida che vanno dal gelo, alla neve, alla sabbia, fino ai pendii. Indubbiamente, l’Explorer mostra le sue qualità da fuori strada quando viene chiamata a trainare e trasportare 2'500 kg. Di certo viene subito apprezzata quando si tratta di risolvere il problema di trasportare più persone: con i sedili posteriori abbassati, il SUV diventa un furgone per piccoli spostamenti tra amici! Il tutto, ben sapendo che le sue dimensioni sono ben più grandi rispetto agli altri rappresentanti del suo segmento.

Quando si tratta di dotazioni, la Ford non hanno risparmiato nulla. La versione Platinum (almeno CHF 78'800.-), è stata arricchita da numerosi ausili elettronici. Le dotazioni spaziano da un assistente, offerto per la prima volta in Europa, che rileva gli ostacoli posteriori (più grandi di 28 cm) e frena automaticamente (a velocità tra 1,5 km/h e 12 km/h) al cruise control adattivo, il riconoscimento dei segnali stradali e un sistema di avviso di uscita dalla corsia.

OPINIONE

La Ford Explorer è prima di tutto grande e confortevole. Nonostante le dimensioni, si muove in modo sorprendentemente veloce, restando tuttavia una classica rappresentante dell’American Way of Drive.

Testo: Markus Rutishauser/ww

Diese Webseite verwendet Cookies. Durch die Nutzung der Webseite stimmen Sie der Verwendung von Cookies zu. Datenschutzinformationen