Il ritorno della moto da turismo

Test Honda NT 1100

Honda ritorna alle virtù del passato e rilancia una classica moto da turismo. La Honda NT 1100 si basa sulla Africa Twin e, su richiesta, dispone di un cambio sequenziale.

L’Africa Twin appartiene ad una categoria di moto tanto popolare quanto lo sono i SUV per i veicoli a quattro ruote. Il fascino del fuoristrada combinato con una posizione di seduta elevata, tantissimo comfort e capiente bagagliaio trova ampio successo anche sulle due ruote.

Polivalente e chic

La NT 1100 è una moto moderna, ideale per fare lunghi tragitti, per nulla complicata, con ottime prestazioni ed una certa eleganza. Una moto versatile e chic dal frontale originale e fiero, fatta per viaggi eleganti e il piacere quotidiano alla guida. E, in un certo senso, anche una dichiarazione di design su ruote! Né avventuroso, né avventuriero, ma un gentleman dallo spirito pratico. L’ultima Honda di queste dimensioni si chiamava NT 650 V Deauville ed è stata costruita fino al 2005.

Con l'Africa Twin come modello di riferimento, questa novità nel mondo delle due ruote è stata concepita principalmente per i lunghi viaggi. Molte parti identiche rendono la NT una moto di successo da ogni punto di vista. Il cockpit (TFT 6,5 pollici più schermo aggiuntivo), la connettività (Apple Carplay & Android Auto), gli elementi di controllo e persino gli indicatori di direzione sono identici. Il telaio e il serbatoio sono stati leggermente modificati e adattati alle nuove esigenze di viaggio. Lo stesso vale per l’ergonomia e al motore collaudato: nessuna imitazione.

Trasmissione a doppia frizione

Il bicilindrico in linea da 1.084 cc sviluppa 102 CV a 7'500 giri e 104 Nm a 6'250 giri. Se lo si desidera, la nuova Honda può essere consegnata con la trasmissione opzionale a doppia frizione (Dual Clutch Transmission), una caratteristica unica sul mercato. Su tutti i modelli DCT, le marce possono essere cambiate manualmente utilizzando due leve a sinistra del manubrio. Grazie a nuovi algoritmi, i cambi di marcia sulla NT sono ora ancora più fluidi. Questo si adatta perfettamente al carattere nobile di questa moto dinamica.

Sulla carta, la velocità massima è di 200 km/h. Consumo ufficiale di carburante: 5,0 l/100 km. In realtà si avvicina più ai 5 ½ - 6 litri. A seconda dello stile di guida, il serbatoio da 290 litri è quindi sufficiente per 330-400 km. Tali lunghezze non sono un problema, grazie al comodo sedile a due pezzi (opzionale). La moto è anche piacevolmente silenziosa: il rumore del motore va da 74 a 78 dB(A), a seconda dello stile di guida. Da ferma, l’NT1100 produce orgogliosamente 94 dB(A).

Cinque modalità di guida

Su strada, come previsto, la Honda Touring si comporta bene. I doppi dischi anteriori da 310 mm e l’ABS a doppio canale rallentano con precisione ed efficienza. Il controllo dell’impennata di serie (Anti-Wheelie) mantiene la ruota anteriore da 17 pollici aderente al suolo, anche a pieno carico. Honda ha dotato la NT 1100 di cinque programmi di guida elettronica. Tre sono configurati (Urban, Tour, Rain), e per due di loro, sul pannello di controllo molto ben attrezzato disposto a sinistra, il conducente può scegliere di comporre un mix di strumentazioni, come il freno motore e potenza. Come sempre, il DCT ha una modalità di funzionamento 'D' e una 'S' a tre stadi. Risposta immediata dell'acceleratore, rapida scalata automatica quando si frena prima delle curve e dei tornanti, ripresa vivace – a seconda della posizione dell’acceleratore, il DCT si occupa di tutto questo da solo e al momento giusto. Da questo punto di vista, il cambio classico a sei rapporti sembra essere la scelta meno soddisfacente.

I contenitori laterali hanno una capienza 33 e 32 litri (a destra) di bagaglio. Sono di serie, così come il cavalletto principale, il portapacchi, le manopole riscaldate, l'illuminazione full LED e il cruise control. La forma piatta dei contenitori rimovibili è piacevole, ma non riescono a contenere il casco. Per eliminare questo problema, è disponibile come optional un bauletto Topcase (50 l). Con l’aggiunta del contenitore del serbatoio, si arriva a 120 litri. Honda ha fatto un lavoro esemplare nel proteggere la moto – e il guidatore – dagli elementi. I deflettori trasparenti proteggono le mani, e anche in caso di pioggia persistente, gli stivali rimangono asciutti, così come gli stinchi – lo abbiamo sperimentato durante il nostro giro di prova. Entrambe queste caratteristiche possono essere attribuite alla carenatura del motore in filigrana.

Solo tre colori

La posizione di guida è perfetta: braccia distese, busto eretto, angolo del ginocchio rilassato. Il guidatore è ben integrato con il veicolo, nel vero senso del termine. Per fare ciò, può consultare un display multi-configurabile che assume anche la guida del percorso grazie all’integrazione dello smartphone. La Honda NT 1100 con un classico cambio a sei rapporti costa CHF 14'250. Piuttosto conservatrice, invece, la scelta dei colori: grigio, nero e bianco. Anche in questo caso, il riferimento all’automobile è evidente: da anni, questi colori sono in testa alle vendite.

OPINIONE

Con la NT 1100, Honda riempie un vuoto nel mondo delle moto dedicate alle belle avventure. Si rivolge in particolare ai motociclisti che vogliono sufficiente potenza, maneggevolezza, comfort sulle lunghe distanze e tecnologia moderna, ma non vogliono necessariamente l’aspetto o le dimensioni delle tipiche moto ADV.

Testo Ralf Bielefeldt /  Immagini Usine

Diese Webseite verwendet Cookies. Durch die Nutzung der Webseite stimmen Sie der Verwendung von Cookies zu. Datenschutzinformationen