Concorrenza per "Bulli"

Test Hyundai Staria

Hyundai tenta ancora una volta di farsi strada nel mercato dei veicoli commerciali leggeri. Il posto vacante del furgone H350, non più commercializzato a causa di una mancanza di capacità nella consegna, è stato colmato da un'alternativa più piccola chiamata Staria. Nella versione di punta, la “Vertex”, è dotata di tutti gli optional possibili e viene proposta in versione fuoristrada 4WD ad un prezzo totale di 66.500 CHF. Il veicolo a 7 posti è alimentato da un motore diesel da 2,2 litri e 177 CV, accoppiato con un cambio automatico a 8 velocità.

Lungo 5,25 metri, lo Staria presenta due porte scorrevoli elettriche sul retro. Anche il portellone posteriore viene azionato elettricamente. Le linee sono futuristiche, con grandi vetrate dalla vista panoramica. Lo Staria è equipaggiato di serie con vetri oscurati e sedili relax individuali, regolabili elettricamente. Sono di serie anche il sistema di navigazione, il sistema audio Bose con dodici altoparlanti e il display digitale con tachimetro e contagiri in forma quasi analogica. Mettendo la freccia, si resta sorpresi dalle immagini nitide delle due telecamere che monitorano l’angolo cieco a sinistra e a destra e proiettano le informazioni sul display della strumentazione. I ciclisti ne saranno grati!

Pochi costi extra 

La comunicazione nel veicolo è supportata da un altro sistema di telecamere e da un interfono, che consentono di tenere d'occhio i bambini sui sedili posteriori e di avere una conversazione, cosa resa spesso difficile nei veicoli di queste dimensioni a causa del rumore. Tutto questo fa parte delle dotazioni di serie. Ad essere venduto come optional è unicamente il sistema dedicato alla trazione integrale. Per un prezzo di soli 2’500 franchi, esso migliora notevolmente la maneggevolezza del veicolo per quanto concerne la versione base “Amplia”, ma ha senso solo se è previsto un largo utilizzo off-road. A parte questo, restano a pagamento solo il pacchetto di design esterno (CHF 500.-) e la vernice metallizzata o perlata (CHF 1'100.-).

Tanti complimenti, poche critiche

In città, nei viaggi interurbani o in autostrada, lo Staria si comporta perfettamente. Il motore reagisce bene e con i suoi 430 Nm di coppia offre un’abbondante potenza di trazione. Lo sterzo è preciso, lo spazioso furgone si fa strada senza problemi nelle corsie più strette e si comporta bene anche nelle tortuose stradine di campagna. I freni si attivano con un punto di pressione ben definito e si dimostrano stabili. Tutto questo vuol dire che il furgone Hyundai può essere considerato alla pari del leggendario Volkswagen “Bulli”. Accanto a tutti questi complimenti, ci sono però anche delle critiche: le file di sedili non possono essere ripiegate, ma solo spostate nella direzione di marcia, cosa che limita chiaramente il volume del bagagliaio. Una capienza di trasporto tra 117 litri e 431 litri è piuttosto mediocre. Hyundai dovrà migliorare questo aspetto se desidera introdurre altre varianti dello Staria.

Anche il carico trainato è abbastanza scarso. Che sia a trazione anteriore o integrale, è sempre limitato a 1.500 kg. In Corea, pochissimi veicoli sono progettati per fare da traino e il gancio posteriore è piuttosto raro, non essendo consentito fino a poco tempo fa. Ma lo Staria ha altri assi nella manica: nel 2023, dovrebbe fare il suo debutto con una cella a combustibile e alimentazione a idrogeno. Insieme al Nexo, sarebbe il secondo veicolo con questo sistema di propulsione ad essere prodotto in serie da Hyundai. L’auto diesel è infatti diventata piuttosto onerosa e, secondo il WLTP, consuma in media 8,5 litri di carburante per 100 km.

A seconda della disponibilità dei veicoli base, Hyundai sta progettando anche una variante cargo che dovrebbe garantire una facile mobilità per i trasportatori e i servizi di consegna. Per questo modello, probabilmente verrà installato un piccolo motore diesel, ma non è esclusa nemmeno una sua versione elettrica.

Conclusione

Aspetto futuristico, lavorazione di alta qualità, buona motorizzazione - e tutto il pacchetto ad un prezzo interessante. La Hyundai Staria è un'alternativa estremamente attraente ai prodotti tedeschi del suo segmento.

Testo: mru/aum/mk

Diese Webseite verwendet Cookies. Durch die Nutzung der Webseite stimmen Sie der Verwendung von Cookies zu. Datenschutzinformationen